Panoramica Iana | Operatori | Rainbow Six Siege | Ubisoft (UK)

Indietro
Iana icon

Iana

Iana faction

REU

Squadra
Assalitore
Ruolo
intel-denier, intel-gatherer
Corazza
Velocità

ABILITÀ UNICHE E STILE DI GIOCO

Il Replicatore Gemini è una copia olografica di Iana comandata da remoto. Come lei, è in grado di muoversi e fare rumore, ma non può sparare, sferrare attacchi corpo a corpo o usare i gadget secondari. Ha un tempo di utilizzo limitato e può essere disattivato in qualunque momento. Tra un utilizzo e l'altro c'è sempre un tempo di ricarica, più lungo se il gadget viene distrutto.

Il Replicatore serve fondamentalmente per trarre in inganno gli avversari di Iana e per la raccolta informazioni. Quando è attivo, può individuare gli avversari e creare confusione a piacimento. Se il Gemini viene individuato e distrutto, può aiutare Iana a capire la posizione dell'avversario responsabile ma quest'ultimo avrà a sua volta qualche secondo a disposizione per riposizionarsi.

Dotazione

Arma primaria

ARX200

FUCILE D'ASSALTO

G36C

FUCILE D'ASSALTO

Arma secondaria

Mk1 9mm

PISTOLA

Gadget

Granata a frammentazione

Granata fumogena

Abilità unica

GEMINI REPLICATOR

Biografia
Nome vero
Nienke Meijer
Data di nascita
27 agosto (35 anni)
Luogo di nascita
Katwijk, Paesi Bassi

BACKGROUND

"Tutti i sistemi sono complementari quando si sa come collegarli."

La madre di Meijer era ingegnere capo nel progetto della sonda atmosferica Huygens atterrata su Titano. Incoraggiata fin da piccola a coltivare le proprie ambizioni, ha studiato ingegneria aerospaziale con l'intenzione di diventare pilota di caccia. Purtroppo, essendo affetta da albinismo, la sua retina non era conforme agli standard e la sua candidatura fu rifiutata. Si concentrò quindi sull'ingegneria dei sistemi, sviluppando delle lenti a contatto in grado di correggere il suo difetto genetico integrando, al tempo stesso, funzionalità di RA all'avanguardia.

Fu una collaborazione durante il suo dottorato a fornire a Meijer un primo assaggio di cosa avrebbe voluto davvero fare. Di ritorno dalla stazione spaziale internazionale, il suo desiderio di esplorare a tutti costi gli angoli più remoti del cosmo era più forte che mai. Ha ideato un software sperimentale di mappatura topografica che le consente di proiettare in tempo reale una copia virtuale di se stessa visibile in qualunque posizione dai satelliti o dai droni. È stata proprio questa tecnologia ad attirare l'attenzione di Elena "Mira" Álvarez e, successivamente, di Six.

RAPPORTO PSICOLOGICO

Quando ho incontrato per la prima volta la specialista Nienke "Iana" Meijer, mi ha detto che il cucchiaino d'argento che uso per mescolare il tè ha più elementi in comune con i chiodi che tengono insieme la mia sedia che con la posateria dei re. Mi ha suggerito di usarne uno d'oro, per evitare il retrogusto metallico ma, dopo avermi visto aggiungere lo zucchero, ha rettificato in zinco o rame. Che meraviglia. Il suo approccio riduzionista e senza remore metterà certamente alla prova gli altri operatori! []

Il suo volto si illumina nel raccontarmi di quando ha guardato l'atterraggio della sonda su Titano insieme a sua madre, o dei pochi preziosissimi giorni trascorsi sulla stazione spaziale internazionale. È evidente che tali eventi hanno fatto scattare un desiderio impaziente di spingersi oltre ed esplorare. Se fosse nata 200 anni fa, sarebbe stata uno di quegli spiriti intrepidi intenti a mappare ogni angolo del nostro piccolo pianeta blu ma, visto come stanno le cose, ha dovuto accontentarsi di mondi più lontani e meno familiari. []

Esaminando il suo file, è evidente che Meijer si è affermata nella vita grazie all'eccezionalità del suo intelletto, alla sua risolutezza e al suo coraggio. Eppure, protetto da un'apparenza estroversa e sempre pronta a collaborare, si cela un nucleo fragile che lei mantiene assolutamente privato. Per un'albina, crescere non dev'essere stato facile a prescindere da quanto possa essere tollerante in apparenza la società. Sicuramente durante l'infanzia ha dovuto sopportare lo stigma sociale e i soprannomi affibbiati dai coetanei, ma queste difficoltà non hanno fatto che rafforzare la sua determinazione e sicurezza in se stessa. Da sola, è come un fiume in piena: travolge ogni ostacolo sul suo cammino, incurante di quanto ciò possa costarle. []

Si è mostrata impaziente di condividere le sue esperienze e conoscenze, e di crescere in un tipo di squadra assai diverso rispetto al suo habitat naturale. Particolarmente esaltante è la sua abilità di analizzare una miriade di diversi scenari e di creare aspetti di se stessa in grado di affrontarli simultaneamente. Spesso, chi si distingue nel multitasking lo fa a scapito dell'eccellenza nelle singole aree specifiche ma, anche in questo caso, Meijer rappresenta un'eccezione. []

Sono assolutamente certo che sarà un ottimo acquisto per Rainbow. Tuttavia, come nel caso delle specialiste Eliza "Ash" Cohen ed Elena "Mira" Álvarez, è di vitale importanza fare in modo che riesca a operare in sinergia con la squadra piuttosto che faticare da sola per portare a termine obiettivi differenti.

-- Dr. Harishva "Harry" Pandey, Direttore di Rainbow

GUIDA COSPLAY

Affronta senza paura lo spazio inesplorato con Iana e la sua Guida cosplay. La guida Cosplay Operatore include una riproduzione a 360° del modello di Iana, primi piani dettagliati delle sue uniformi, oggetti, pistole e accessori, nonché motivi e schemi colore originali.

Scarica la guida