Castle Overview | Operators | Rainbow Six Siege | Ubisoft (UK)

Indietro
Castle icon

Castle

Castle faction

SWAT

Squadra
Difensore
Ruolo
anchor, secure
Corazza
Velocità
Difficoltà

Abilità uniche e stile di gioco

Castle è un'ancora, in grado di mettere in sicurezza e creare roccaforti difensive intorno all'obiettivo, controllando in questo modo il flusso degli Assalitori e rallentando la loro azione di attacco. L'abilità unica di Castle è quella di creare barricate rinforzate usando: il Pannello tattico universale PTU1.

Dotazione

Arma primaria

UMP45

MITRAGLIETTA

M1014

SHOTGUN

Arma secondaria

5.7 USG

PISTOLA

M45 MEUSOC

PISTOLA

Gadget

Telecamera antiproiettile

Granata a impatto

Abilità unica

PANNELLO CORAZZATO

Biografia
Nome vero
Miles Campbell
Data di nascita
20 settembre - (anni 36)
Luogo di nascita
Sherman Oaks, California

BACKGROUND

"Ascoltate bene: oggi non morirà nessuno. Per le domande, vi prego di aspettare."

Miles Campbell si è laureato in Diritto penale alla Cal State LA ed è entrato subito nel LAPD. Assegnato alla squadra SWAT del LAPD, si è distinto nel supporto tattico e negli incidenti ad alto rischio. La sua attenta applicazione di tecniche d'ingresso dinamiche e calcolate gli sono valse molto presto il grado di capitano, mentre la sua prima onorificenza gli è stata assegnata per la sua eccezionale capacità di controllo del perimetro.

Sempre proteso alla protezione della squadra, Campbell ha lavorato senza sosta per perfezionare tecniche ed equipaggiamento di difesa e rinforzo. Alla prima onorificenza ne sono seguite molte altre ed è uno specialista delle armi da fuoco certificato. Trasferito come agente sul campo all'FBI, dove si è addestrato con la polizia federale tedesca (GSG-9), è stato poi reclutato tra gli SWAT. Campbell ha partecipato a sessioni d'addestramento interdipartimentali con esponenti di corpi internazionali come il SAS e il GIGN.

RAPPORTO PSICOLOGICO

Sono bastati pochi minuti di colloquio con lo specialista Campbell per sentirmi in compagnia di un vecchio amico. È una persona molto alla mano. Abbiamo scherzato sul football americano e sul nostro football (nota personale: cercare le origini del termine "soccer": abbiamo scommesso 20 sterline). ...

In base ai rapporti, tra gli operatori Rainbow si fa spesso riferimento a Campbell come a "papà orso" o "il diplomatico". Lui stesso mi ha raccontato di come l'altra sera ha appianato una discussione molto concitata tra due operatori. È evidente che è il collante sociale della squadra. Questo, insieme alla sua apertura, lo rende capace di stare insieme a qualsiasi altro membro di Rainbow. Non mi sorprende il fatto che sia con lui che la specialista Eliza "Ash" Cohen si sente più a suo agio. ...

La correttezza per lui è importante, tanto nella vita privata quanto in quella professionale. Gli ho chiesto se, considerato tutto ciò che ha visto sul campo, mantenere questo atteggiamento gli costi qualche sforzo. Senza esitazione mi ha risposto che il suo lavoro è proteggere chi non è in grado di proteggersi da solo. Oltre a questo forte senso di giustizia, Campbell è motivato anche dal desiderio di trasformare le cose per il meglio. ...

Discutendo mi ha parlato del suo apprezzamento per i compagni, di quanto ami la diversità delle varie culture del mondo e del suo amore per i cani vittime di abusi che è riuscito a salvare. Campbell è una persona curiosa, a cui piace imparare per il solo gusto di farlo. Resta abitualmente sveglio fino a tardi per guardare ogni sorta di documentari, cosa in cui mi riconosco anch'io. Tutta la sua positività si deve probabilmente ai genitori, sposati da 42 anni e ancora follemente innamorati, ai quali si rifà non solo per quanto riguarda l'etica professionale, ma anche per il carattere giocoso. ...

Campbell è una persona ottimista. Crede nel potenziale delle persone, di tutte le persone, e vuole essere un motore del cambiamento. Si preoccupa così tanto degli altri da rischiare di trascurare i suoi stessi bisogni. Credo sia stato questo a causare il suo recente sfogo durante un esercizio di addestramento. Le sue strategie non avevano funzionato come previsto e la frustrazione nei propri confronti era evidente. Dobbiamo fare in modo che tutto il supporto che dona agli altri gli torni in qualche modo indietro.

-- Dr. Harishva "Harry" Pandey, Direttore di Rainbow

Suggerimenti di gioco

INEFFICACE CONTRO GLI ESPLOSIVI

La barricata di Castle è ottima per rallentare gli Assalitori o per costringerli a cambiare percorso, ma ricorda che qualunque esplosivo può abbatterla. Questo può essere usato a tuo vantaggio, costringendo gli Assalitori a usare le loro risorse in dotazione.

LA "COMBINAZIONE MUTE-CA

Puoi combinare una barricata di Castle con il jammer di Mute, rendendo ancora più difficoltoso il passaggio dei droni, ma anche interrompendo le cariche da irruzione o il lancio di esplosivi (da parte di Ash, Hibana o Zofia).

LINEE DI TIRO UTILI

Le barricate permettono ai droni di passare di sotto, e ciò può essere sfruttato per aprire alcune linee di tiro. Prova a trovare posizioni adatte vicino alle scale in tutte le mappe.

ALTERNA LA DISPOSIZIONE

Se qualcuno nella tua squadra abbatte una barricata, la riavrai indietro e potrai riposizionarla. Questo può essere particolarmente utile alla fine del round, quando gli Assalitori avranno esaurito le risorse in dotazione e avranno dunque meno strumenti per reagire.

12 COLPI

Ci vogliono 12 colpi in corpo a corpo per distruggere una barricata di Castle; sfrutta la cosa a tuo vantaggio. Colpisci una barricata 11 volte e aspetta che arrivino gli Assalitori. A quel punto ti basterà sferrare un ultimo colpo, e potrai coglierli di sorpresa. Se sei a corto di tempo, anche una granata a impatto può essere efficace.

SCEGLI IL TUO OPERATORE