Panoramica Clash | Operatori | Rainbow Six Siege | Ubisoft (IT)

Indietro
Clash icon

Clash

Clash faction

MPS

Squadra
Difensore
Ruolo
crowd-control, intel-gatherer, secure, shield
Corazza
Velocità
Difficoltà

Abilità uniche e stile di gioco

Clash è il primo difensore con uno scudo. Lo Scudo EC è la sua arma primaria. Può passare a quelle secondarie in qualsiasi momento, ma per farlo deve prima mettere via lo scudo. Il suo scudo estensibile antiproiettile è in grado di rallentare i nemici grazie al suo generatore a campo elettrico (GCE) ad alto voltaggio, capace di emanare un campo di forma cilindrica davanti allo scudo. Gli avversari colti all'interno del campo subiscono anche una piccola quantità di danni nel tempo. Un utilizzo efficace dello scudo permette a Clash di bloccare i punti d'ingresso, impedendo o ritardando l'arrivo degli assalitori.

Dotazione

Arma primaria

SCUDO EC

Arma secondaria

P-10C

PISTOLA

SPSMG9

PISTOLA MITRAGLIATRICE

Gadget

Filo spinato

Granata a impatto

Abilità unica

SCUDO EC

Biografia
Nome vero
Morowa Evans
Data di nascita
7 giugno (35 anni)
Luogo di nascita
Londra, Inghilterra

BACKGROUND

"Avanti, fatti sotto."

Morowa Evans ha guidato la lotta contro i gruppi razzisti della sua comunità, spesso con la violenza. Non si è mai fermata finché non ha conosciuto il suo amico e mentore, Tray Pearson, morto mentre cercava di fermare i saccheggiatori di una rivolta. Due mesi dopo, Evans ha offerto la sua assistenza al Metropolitan Police Service (MPS), con la volontà di fare la differenza dall'interno del sistema. L'MPS le ha offerto di ripulire la sua fedina penale se avesse aiutato a evitare la violenza nelle proteste. Evans ha costruito la sua carriera intorno a questo concetto, finendo poi per unirsi all'MPS.

Durante le rivolte di Londra del 2011, l'agente Evans ha guidato la prima linea del Territorial Support Group per evitare il propagarsi della violenza. In seguito ha ottenuto il permesso speciale di partecipare alle riunioni del Gold Command, dove ha sviluppato nuove strategie antisommossa, ispirate ai suoi anni da riottosa. L'agente Evans ha portato a termine 274 arresti durante il suo servizio come agente investigativo. Ha ottenuto la Police Medal della regina per il suo coraggio e si è guadagnata un posto nei Rainbow grazie alla sua esperienza, al servizio impeccabile e alla sua tenacia.

RAPPORTO PSICOLOGICO

Quando ho fatto il nome della specialista Morowa "Clash" Evans, ho incontrato molto scetticismo. Il comitato di selezione non era ben disposto a chiudere un occhio sul suo passato, ma io vedevo una veterana della strada, capace di giocare sporco, con un'esperienza antisommossa senza pari. [...] Nonostante la scarsa fiducia dei suoi colleghi, la specialista Evans ha dimostrato il suo valore nelle rivolte di Londra del 2011, dove ha affrontato i suoi vecchi compagni. Stando ai testimoni e alle telecamere di sorveglianza, i riottosi non hanno avuto pietà, ma la sua condotta è stata esemplare. All'inizio mi chiedevo come avesse potuto cambiare fazione senza battere ciglio. Probabilmente è perché stava ancora proteggendo i londinesi dai razzisti e dai riottosi che volevano nuocere agli abitanti. Non voleva placare la tempesta. Voleva deviarla.

Detto questo, non è stato facile passare da contestatrice a persona di fiducia di Scotland Yard. È la battaglia in salita per antonomasia, direi, e so che ha pagato per ogni passo falso lungo la via. All'inizio il suo carattere prendeva il sopravvento, e alcuni agenti facevano di tutto per provocarla. Alla fine, quando si è diplomata a Hendon, molti hanno perso una scommessa. Ciononostante, si è guadagnata di diritto il rispetto della divisione. Nessuno era più qualificato di lei nella comprensione dei movimenti della folla e nelle tattiche di squadra.

Chissà che vita avrebbe vissuto, se non avesse conosciuto il suo mentore. Avevano gli stessi obiettivi e, anche se i metodi nonviolenti di Pearson erano diversi dai suoi, è riuscita a sfruttare la tragedia per incanalare la sua rabbia. […]

Rimane un enigma anche nei Rainbow, ma sono felice di vedere che ha già fatto amicizia con lo specialista Gilles “Montagne” Touré. Credo che le piaccia la competizione, per non parlare del fatto che i due hanno anche lavorato insieme nelle scorte durante il G8 e il G20. […] È tenace e temibile e riuscirà sicuramente a tenere gli operatori sulle spine con le sue tattiche. Credo proprio che otterrà lo stesso livello di rispetto che ha conquistato con fatica nell'MPS anche nei Rainbow.

-- Dr. Harishva Pandey