19 July 2019

6 Minuti di lettura

Clan in evidenza: Angels of Death [AoD]

Salve, agenti.

Benvenuti al secondo articolo della rubrica Clan in evidenza. Con questa rubrica intendiamo intervistare i membri più importanti di alcuni clan che riteniamo meritevoli di essere segnalati. Vogliamo conoscere i giocatori che stanno dietro a questi clan e condividere con la community di The Division ciò che scopriremo. Per questo articolo di Clan in evidenza, abbiamo intervistato Deity, il "responsabile community" di Clan AOD. Clan AOD è uno dei clan più vecchi e attivi della scena PC e vanta una storia piuttosto intrigante che desideriamo condividere con voi. Inoltre, vogliamo dare uno sguardo alle loro operazioni in seno alla Divisione Strategica Nazionale.

Cominciamo!

POTRESTI PRESENTARE TE E IL TUO CLAN A COLORO CHE NON CONOSCONO GLI ANGELS OF DEATH AOD?

Certamente! Innanzitutto, grazie a Ubisoft per essersi interessata al nostro clan! Io sono Deity, uno degli amministratori senior e una sorta di portavoce autoinvestito della community del clan. Il mio obiettivo è interagire con quanti più editori, sviluppatori e community possibili dei giochi a cui giochiamo. Clan AOD infatti è una community PC che si dedica a più giochi contemporaneamente. La maggior parte di noi vive nel Nord America, anche se abbiamo diversi membri sparsi per il globo e nei giochi che supportiamo vantiamo affiliazioni da molti paesi diversi.

Siamo un clan d'onore con un codice di condotta volto a mantenere il nostro mondo di gioco quanto più possibile scevro da polemiche, questioni politiche e molestie, promuovendo nel contempo la sportività e il fair play. Per dare un'idea della nostra community, al momento siamo in circa 3.000 e copriamo più di 18 giochi.

PUOI RACCONTARCI LE ORIGINI DEGLI ANGELS OF DEATH AOD?

Tutto è partito da due giocatori. 20 anni fa. Gli Angels of Death sono stati fondati da Liquid_Smoke e Lividum per un gioco chiamato SWAT 3. Smoke era un giocatore su PC piuttosto nuovo della scena. Quello fu, in pratica, il loro ingresso nel mondo delle community di giocatori online. Fissarono un codice di condotta per i membri e si misero a reclutare come dei matti. 20 anni, 3.000 membri e circa 60 giochi dopo, eccoci qua! Sul nostro sito c'è anche una pagina con la nostra cronologia storica.

GLI ANGELS OF DEATH AOD SONO COMPOSTI DA TANTISSIMI MEMBRI SPARSI SU PIÙ GIOCHI. QUAL È LA STORIA DI THE DIVISION NELLA VOSTRA COMMUNITY?

I titoli targati Tom Clancy sono stati accolti dalla community sin da Ghost Recon. L'importanza dei titoli e la loro componente multigiocatore hanno fatto sì che fossero una scelta naturale per la nostra organizzazione. Esattamente come Rainbow Six: Siege e Wildlands, The Division e ora anche The Division 2 hanno rappresentato una nuova occasione di sano divertimento online per i membri del nostro gruppo. Dato che supportiamo diversi giochi, i nostri membri sono liberi di concentrarsi su un solo titolo o giocarne più d'uno, se non tutti.

IN COSA IL TUO CLAN SI DISTINGUE DAGLI ALTRI?

Ci piace pensare per l'incredibile community che abbiamo! Sappiamo che ce ne sono di stupende anche altrove, ma diciamo che siamo un po' di parte! Parlando seriamente, abbiamo una forte leadership a tutti i livelli e un codice di condotta che ci permette di concentrarci solo sui giochi e sullo spirito di squadra, contrastando la negatività e la tossicità che vengono a crearsi nelle community di giocatori online. I titoli hanno le loro rispettive "divisioni", se vogliamo usare questo termine, e sono gestiti da membri che si dedicano quasi esclusivamente a quel gioco o a un gruppo di giochi simili, come accade per esempio per Tom Clancy's The Division. Ci sforziamo sempre di assicurare una forte presenza quotidiana nei giochi a cui giochiamo. Tutto funziona molto bene e in questo modo siamo sicuri di poterci divertire con gli amici senza grossi imprevisti e anzi organizzando eventi che alimentano l'esprit de corp.

COME IMMAGINI IL FUTURO DEL CLAN? QUALI SONO I VOSTRI OBIETTIVI E LE VOSTRE ASPIRAZIONI?

Conquistare il mondo, naturalmente. Ma, a parte quest'impresa un tantino impegnativa, vogliamo continuare a crescere e ad avere un impatto positivo sul mondo dell'online gaming attraverso la nostra presenza nelle scene dei giochi che supportiamo e che supporteremo in futuro. Ci piace pensare che più saremo bravi a condividere i nostri valori di sana community di giocatori, migliore sarà l'ambiente di gioco per tutti. E poi, ovviamente, vogliamo conquistare il mondo. Quello non dimentichiamolo mai.

IN THE DIVISION 2 AVETE VISSUTO DEI MOMENTI, COME CLAN, CHE DESIDERATE CONDIVIDERE CON NOI E CON LA COMMUNITY?

Momenti del genere ce ne sono in continuazione! Questa è una foto di membri degli AOD nella Zona Nera. A un estraneo potrebbe non dire molto, ma per noi fu un giorno memorabile. Quel giorno, nella Zona Nera, ci eravamo divertiti un mondo!

DZ_AOD

SE QUALCUNO VOLESSE UNIRSI A VOI NELL'ESPLORAZIONE DI WASHINGTON DC, DOVE POTREBBE TROVARVI?

Noi siamo ovunque! Molti di quelli che fanno domanda per entrare si presentano dicendo: "M'imbatto continuamente in membri degli AOD. Sembrate simpatici e pare che vi divertiate un sacco!" Attualmente abbiamo 3 clan in Nord America e 2 in Europa e non vediamo l'ora di espanderci ulteriormente.

C'È QUALCOS'ALTRO CHE VUOI CONDIVIDERE CON LA COMMUNITY DI THE DIVISION?

Vorremmo atteggiamenti meno ostili, non solo nei confronti degli altri giocatori, ma anche nei confronti degli sviluppatori. La gente dovrebbe stare un po' più calma. Se siamo online è per divertirci e giocare con gli amici. Gli sviluppatori si danno molto da fare, ASCOLTANO la community e migliorano il gioco costantemente. Le critiche non devono essere per forza ammantate di negatività.

Noi degli AOD sentiamo di appartenere a una grande famiglia e siamo tutti disposti ad aiutarci l'un l'altro per raggiungere gli obiettivi individuali e di gruppo. Non ci credete? Allora dite: "Ciao!" a un nostro membro e vedrete cosa succede!

C'È QUALCHE ATTIVITÀ SPECIFICA CHE VI PIACEREBBE POTER AFFRONTARE CON IL CLAN?

Sì! Clan vs Clan nella Zona Nera! Sarebbe un'occasione fantastica per portare la rivalità nel gioco a un altro livello. Le community svilupperebbero sportività e competitività e chissà, potrebbero nascere anche dei tornei. Sarebbe fantastico vedere una cosa del genere nel PvP di The Division 2.

Clan_AOD_Infographic

LinkedIn LogoReddit Logo

Visita gli altri canali social